Il Presidente

Nato a Vicenza il 5 ottobre 1940, Alberto Bombassei è fondatore e Presidente di Brembo SpA, società leader di mercato nella progettazione e produzione di sistemi frenanti a elevate prestazioni per auto, moto, veicoli commerciali, nonché per il mondo delle competizioni e il mercato del ricambio. Il 26 giugno 2018 è stato nominato Presidente della Fondazione Italia Cina, organizzazione no profit impegnata a favorire il dialogo e gli scambi tra i due Paesi.
Ha fondato e presiede Kilometro Rosso, un distretto dell’innovazione ispirato alla multisettorialità e all’interdisciplinarietà che valorizza il dialogo tra cultura accademica, imprenditoriale e scientifica. 
A giugno 2018, viene nominato Vice Presidente di Aspen Institute Italia. È membro del Consiglio Direttivo di Assonime dal 2017, e del Consiglio di Amministrazione di ISPI - Istituto per gli Studi di Politica Internazionale dal 2016.
Da sempre impegnato in ambito confindustriale, nel maggio 2018 entra a far parte dell’Advisory Board di Confindustria per il biennio 2018-2020. In precedenza, ha ricoperto la carica di Presidente di Federmeccanica dal 2001 al 2004, e di Vice Presidente di Confindustria per le Relazioni Industriali, Affari Sociali e Previdenza dal 2004 al 2012.
Da febbraio 2013 a marzo 2018 è stato membro della Camera dei Deputati e della X Commissione Attività produttive, Commercio e Turismo.
Diverse le onorificenze ricevute nel suo lungo percorso imprenditoriale: nel 2017, è entrato a far parte dell’Automotive Hall of Fame, la più alta onorificenza dell’industria automobilistica mondiale; nel 2014, ha ricevuto l’Onorificenza di Commendatore dell’Ordine Reale di Isabella la Cattolica per il suo straordinario comportamento civile; nel 2004 è nominato Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica Italiana Ciampi.
Tra i numerosi premi e riconoscimenti conferitigli nel corso degli anni si ricordano Premio Leonardo 2016, per il suo significativo contributo alla promozione dell’Italia nel mondo; Premio Ernst & Young "L'Imprenditore dell'Anno 2012"; Premio “Tiepolo 2012” per l’importante contributo allo sviluppo delle relazioni tra Spagna e Italia; Premio Leonardo Qualità Italia 2003, per aver portato il Made in Italy nel mondo.

IL PRESIDENTE ONORARIO

Cesare Romiti è nato a Roma il 24 giugno 1923. Laureatosi in Scienze Economiche e Commerciali, entra a far parte, nel 1947, del Gruppo Bombrini Parodi Delfino, di cui divenne Direttore Generale. Nel 1968, a seguito della fusione BPD-Snia Viscosa, assume l’incarico di Direttore Generale Finanziario di Snia Viscosa.
Nel 1970 entra in Alitalia come Direttore Generale ed Amministratore Delegato e, successivamente, nel 1973, passa ad Italstat con lo stesso incarico.
Nel 1974 entra in FIAT, divenendone in seguito Amministratore Delegato e Presidente. Arrivato nel momento della crisi energetica, si dedica innanzitutto all'opera di risanamento finanziario, prosegue sviluppando la dimensione internazionale dell’azienda e rafforzando gli insediamenti produttivi in Italia. Ha contribuito a realizzare diversi stabilimenti per la FIAT fra cui Belo Horizonte (Brasile) che è oggi il più grande impianto di automobili al mondo.
Dopo l’uscita dalla FIAT, è stato Presidente di RCS, dal 1998 al 2004, e della società di costruzioni e ingegneria Impregilo, dal 2005 al 2007, presidente Accademia di Belle Arti di Roma fino al luglio 2013.
Nel 2003 ha costituito la Fondazione Italia Cina, in cui riveste la carica di Presidente onorario.

Il Presidente Romiti ha ottenuto la medaglia di Cavaliere del lavoro nel 1978, il titolo di cittadino onorario della Cina, il titolo di professore onorario dell'Università Donghua di Shanghai, il premio della Camera di Commercio statunitense in Italia, dal World Management Council di New York con l’International Manager Award, dalla National Italian American Foundation di Washington con il Lifetime Achievement Award of Business, dall’Italy - America Chamber of Commerce di New York con il Premio Globo d’Oro, ha ricevuto da diverse autorità Italiane e straniere la Laurea Honoris Causa.
Il 13 ottobre 2006 a Pechino la “Chinese People’s Association for Friendship with Foreign Countries” gli conferisce la cittadinanza onoraria della Repubblica Popolare Cinese per il suo impegno nel rafforzamento dei rapporti bilaterali sino-italiani. È stato insignito dell’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine Nazionale della Legion d’Honneur francese.
Ha ricevuto la laurea honoris causa da diversi atenei: in ingegneria meccanica dall’Università Complutense di Madrid e dalla Pontificia Università Cattolica del Minas Gerais di Belo Horizonte, in relazioni pubbliche dalla Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano e in scienze commerciali dalla St. John University di Roma.
Numerosi anche i premi ricevuti da fondazioni, organizzazioni di vario genere: dalla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna di Madrid con il Premio Tiepolo e dal Comune di Roma con il Premio Campidoglio. È autore di numerose pubblicazioni ed articoli in materia economico industriale ed ha tenuto importanti conferenze su temi di attualità economica, nazionale ed internazionale.
Il 7 ottobre 2010 il Presidente della Fondazione Italia Cina Cesare Romiti è stato premiato dal Primo Ministro Wen Jiabao in occasione dell'Anno della Cultura Cinese in Italia. Si tratta di un premio ideato dall’Associazione cinese per l’amicizia tra i popoli, consegnato a dieci personalità italiane dal premier cinese in occasione della celebrazione del 40esimo anniversario delle relazioni diplomatiche tra Repubblica Popolare Cinese e Italia. L’onorificenza è assegnata a coloro che, a giudizio della Cina, si sono impegnati in attività di collaborazione e di scambio tra Italia e Cina.

In Fondazione

I Soci

Iscriviti alla Newsletter della
FONDAZIONE ITALIA CINA

Fondazione Italia Cina

Via Clerici, 5 - 20121 Milano - Italia
Tel +39 02 72000000
info@italychina.org

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.